I "PRENSABITI" (1976-1977)
La mia filosofia progettuale
segue il principio
che la morfologia dell'oggetto
è conseguente alla sua funzione.
Il mio problema negli appendiabiti
era costituito dal gancio
ritenuto dannoso
per la deformazione causata
alle fibre dei capi appesi.
Aver rovesciato il gancio all'ingiù
fu dovuto ad una mera casualità:
un foulard di seta
mi scivolò da una mano
arrestando la caduta sull'indice
rivolto all'ingiù dell'altra mano
al quale avevo attorcigliato
alcuni elastici
Così ho creato i "prensabiti"
perchè appendi-abiti prensili.
Progettai subito dopo
le piantane a soffitto e a parete,
rendendole stabili al peso eccentrico
dei capi appesi
risolvendo il problema
rispetto a quelle esistenti